Abusi sessuali su minori: arrestato un cartomante e altri due complici

Dopo indagini approfondite, la Squadra mobile di Catania- Sezione Reati contro la Persona in danno di minori e reati sessuali – ha arrestato tre persone, ritenute responsabili di violenza sessuale aggravata, corruzione di minorenne aggravata, sfruttamento della prostituzione minorile, atti sessuali con minorenne e corruzione di minore. In manette sono finiti A.M.A., catanese, (cl.1969); C. F. catanese, (cl.1986) e S.C. catanese, (cl.1951), soprannominato “il mago”, pregiudicato, già detenuto per questa stessa causa, presso la casa circondariale di Enna.

Le indagini scattarono diverso tempo fa dopo una segnalazione dell’A.S.P in merito a presunti abusi subiti da una minorenne affetta da leggero deficit cognitivo e collocata presso una comunità che aveva riferito agli addetti ai lavori, i numerosi abusi sessuali perpetrati da parte del padre e di una persona estranea (il mago). Dopo appostamenti e intercettazioni, sono stati raccolti sufficienti elementi di prova che hanno incastrato i tre responsabili dei vili atti di abuso nei confronti della minore.

La polizia ha accertato una frequentazione stabile da parte di alcuni minori dell’abitazione del predetto e gli abusi sessuali da parte dell’indagato sugli stessi.
Gli elementi raccolti dagli inquirenti hanno anche dimostrato il coinvolgimento diretto del padre, nei gravi abusi commessi sulla bambina ma anche per reati analoghi, per anni perpetrati ai danni del fratello minore della ragazzina, in tenerissima età. Il terzo arrestato è un parrucchiere, amico del cartomante, che compiva anch’egli atti sessuali su minori in una abitazione sita nel rione dei Cappuccini. Il Cartomante è già in custodia cautelare presso il carcere di Enna, mentre gli altri due arrestati sono stati condotti a Piazza Lanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*