Acireale, tassista malmenato in stazione muore d’infarto in ospedale

Gli inquirenti stanno indagando sulla morte sospetta di un uomo di 61 anni di Acireale, spirato dopo il ricovero presso l’ospedale Santa Marta e Santa Venera per un arresto cardiaco. Poco prima del suo ricovero in ospedale, l’uomo avrebbe avuto una violenta colluttazione con due ragazzi nei pressi della stazione di Acireale. La lite sarebbe sorta, stando alle prime risultanze delle indagini, perchè la vittima avrebbe cercato di sottrarre il portafogli ad una donna.

Dopo la furiosa reazione dei due giovani, l’uomo è stato colto da un malore. Poi il trasferimento al nosocomio di Acireale dove l’uomo è giunto ancora cosciente, poi l’infarto fulminante che non gli ha lasciato scampo. Secondo gli ultimi aggiornamenti, la vittima (che di professione faceva il tassista) sarebbe stato picchiato dai due ragazzi che lo hanno accusato di avere rubato il portafogli ad una donna che aveva trasportato con il proprio taxi.

Al momento della colluttazione sarebbe stata presente anche la donna che avrebbe subito il presunto furto. Poi i tre sono saliti su un treno in direzione Messina e si sarebbero dileguati. Il tassista era cardiopatico, già in passato aveva subito diversi infarti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*