Adesca 13enne, scatta la denuncia dei genitori: arrestato 30enne

Arrestato dalla Polizia un trentenne residente nella provincia di Roma beccato in flagranza del reato per detenzione di materiale pedopornografico a conclusione di una indagine coordinata dalla Procura di Catania e svolta dalla Polizia Postale. L’indagine è stata avviata dopo la denuncia dei genitori di un tredicenne, della provincia di Siracusa, adescato su Internet mediante l’uso di una consolle di gioco.

I genitori della vittima, si accorgono dell’adescamento grazie ad un controllo dello smartphone del figlio, e di diverse sessioni di chat dal contenuto erotico sessuale. Il bambino, con la falsa promessa di incontrare una ragazza, era stato indotto a dialogare in chat su tematiche sessuali con richieste di immagini. Le immediate indagini hanno permesso di identificare l’uomo, grazie al lavoro eseguito dalla Polizia Postale. L’uomo indagato è stato trovato in possesso di oltre mille video con minori e bambini di età anche infantile costretti a compiere atti sessuali con adulti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*