Ancora vasti roghi sul Parco dell’Etna: ad Adrano la situazione più critica

Il territorio di Adrano continua ad essere martoriato dagli incendi che ormai durano da quasi 5 giorni. Ad essere stata colpita, in modo particolare, dai roghi la zona del monte Intraleo nel Parco dell’Etna. Proprio ieri mattina le fiamme hanno raggiunto l’apice dell’intensità divorando centinaia di ettari di boschi.

I forestali e i Vigili del Fuoco hanno lavorato e stanno ancora lavorando alacremente per avere ragione delle fiamme. Intervenuti sul posto anche Canadair ed elicotteri della Protezione Civile che hanno dato un contributo prezioso per contenere l’avanzata delle fiamme. Un altro rogo di dimensioni importanti ha riguardato anche la zona della contrada Valleimpero, nei pressi di Linguaglossa. In fumo sono andati decine di noccioleti e castagneti.

Incendi nel pomeriggio di ieri si sono verificati anche nei pressi di Santa Maria di Licodia nei pressi della strada Mancusi Sottana, a ridosso della statale 284. In fumo sono andati alcuni automezzi di un rivenditore di autocarri. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri per raccogliere testimonianze a prove al fine di valutare ipotesi di reato. Il forte sospetto è che, dietro ai tantissimi roghi che sono scoppiati sul Parco dell’Etna, ci sia la mano di un piromane.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*