Assistenza agli anziani, la levata di scudi dei dipendenti: ‘Niente stipendio dallo scorso anno’

Sono scesi sul piede di guerra i lavoratori dell‘Ati nata dall’assocazione fra la cooperative Iside, Fenice e Delfino che gestisce il servizio domiciliare agli anziani, un progetto finanziato con i fondi Pac. I dipendenti lamentano il mancato percepimento dei compensi spettanti dallo scorso anno, nonostante le ripetute richieste di chiarimenti.

I lavoratori dell’Ati hanno deciso di astenersi dal lavoro in segno di protesta dalle 10 alle 14 di giovedi 4 maggio per dare vita ad una manifestazione che si terrà innanzi agli uffici della Prefettura. Secondo quanto si legge sul sito Livesicilia, i lavoratori sarebbero ormai allo stremo e intenzionati a proseguire la battaglia per far valere i loro diritti: ‘Noi abbiamo continuato a svolgere il nostro lavoro – ha dichiarato una dipendente- per assistere gli anziani e aiutare le famiglie, ma non possiamo andare avanti così. Gli utenti sono dalla nostra parte’.

I dipendenti delle tre cooperative hanno anche creato una pagina social su Facebook nella quale hanno voluto esprimere tutto il proprio disagio. La pagina si chiama ‘Progetti pac…senza soldi’, un modo ormai consueto per denunciare pubblicamente disservizi e far valere le proprie ragioni. La causa dei mancati pagamenti risiederebbe nella mancata rendicontazione da parte del Comune di Catania alla Regione dalla quale poi è scaturito il mancato invio dei fondi da parte del ministero. Sarebbe stata inviata solo la documentazione relativa ai mesi di aprile e maggio 2016.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*