Bianco annuncia il giro di vite contro gli abusivi alla ‘Fera o Luni’: ‘Interverremo fermamente’

La rissa al mercato di Catania, non poteva che avere come conseguenza, un giro di vite contro l’abusivismo che regna sovrano alla ‘Fera o luni’ e che ha scatenato le ire degli operatori commerciali regolari. Ieri mattina, un blitz coordinato di Polizia di Stato e Polizia Municipale ha portato al sequestro di ingente quantità di merce e alla denuncia di diversi operatori accusati di vendere merce contraffatta.

Effettuati complessivamente otto sequestri per un totale di 2700 pezzi tra occhiali, scarpe, orologi e borse. Un italiano è stato fermato per essersi rifiutato di declinare ai poliziotti le proprie generalità. Il fermo ha riguardato anche un senegalese accusato di contraffazione.

Con un lungo post su Facebook, il sindaco di Catania, Enzo Bianco, ha voluto stigmatizzare la solerzia della pubblica amministrazione nella lotta di contrasto all’abusivismo commerciale.
Bianco ha anche annunciato che verranno messe in atto alcune misure al fine di organizzare in modo più razionale il mercato ed evitare che il caos torni ad imperversare. Verrà azzerata la vecchia organizzazione e verranno censite le nuove postazioni, per individuare facilmente gli abusivi.
Un nuovo ordine che metterà al bando, definitivamente, le sacche di abusivismo che si annidano nel commercio ambulante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*