Blitz ai Santapaola di Picanello: sequestrato il tesoro di Pavone

Blitz dei Carabinieri che hanno sequestrato il patrimonio del personaggio che è ritenuto essere l’ex capo del popolare rione di Picanello, dove Cosa nostra divide gli affari criminali con i Ceusi. Lorenzo Pavone, sotto processo per mafia nel procedimento Orfeo, ha retto le file del gruppo fino al suo arresto nel maxi blitz Fiori Bianchi. I militari del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale Carabinieri di Catania, hanno eseguito un decreto di sequestro dei beni, emesso dal Tribunale di Catania, nei confronti di Lorenzo Pavone, 47 anni.

Il boss dei Santapaola è stato più volte condannato per associazione di tipo mafioso, in particolare: con sentenza del 14.12.2004, la Corte di Assise di Appello di Catania lo ha condannato alla pena di anni quattro e mesi sei di reclusione per associazione mafiosa. I carabinieri hanno confiscato un appartamento sito in Catania, due autoveicoli ed un motoveicolo, una rosticceria sita in Catania, del valore complessivo di 250.000 euro.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*