Calcio Catania, il collegio di Giudici Federali hanno prosciolto il rossazzurro Andrea Russotto

Bella notizia quella arrivata dalla Procura Federale, che ha scongiurato il pericolo di una lunga squalifica per l’attaccante etneo Andrea Russotto, deferito dalla giustizia sportiva nell’ambito del processo Money Gate. Richieste pene pesanti per tutti i rinviati a giudizio, anche per Russotto, che all’epoca dei fatti (maggio 2013) giocava nel Catanzaro, erano stati chiesti 3 anni di squalifica e un’ammenda di 50mila euro, accuse che potevano chiudere la carriera calcistica dell’esterno offensivo in forze al Catania Calcio.

Così la Figc in un comunicato di ieri a scagionato l’esterno russotto: ‘Il Tribunale federale nazionale sezione disciplinare, presieduto da Cesare Mastrocola, ha disposto il proscioglimento di tutti i deferiti nell’ambito del procedimento relativo alla gara Catanzaro-Avellino disputata il 5 maggio 2013. Si chiude così un capitolo poco piacevole per la carriera dell’ex attaccante di Crotone e Napoli. Pietro Lo Monaco ed il suo braccio destro Christian Argurio, adesso, non hanno più la necessità di sostituire Andrea Russotto, che prosciolto ritorna abile ed arruolato nelle file rossazzurre, ma bensì potranno pensare con molta più calma al rafforzamento della squadra, in vista della possibile volata a tre per la serie B con Lecce e Trapani.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*