Campionato Berretti: il Catania beffato ai rigori in semifinale

Il Catania Berretti viene beffato nel finale e manca l’appuntamento con la finalissima nazionale di categoria. Una sfortuna incredibile per la quadra allenata da Giovanni Pulvirenti che è stata sconfitta ai calci di rigore dal Renate.

Un epilogo analogo alla semifinale di dodici mesi fa, quando fu l’Arezzo ad interrompere il sogno del giovane sodalizio rossazzurro. L’interminabile sequenza dei calci di rigore ha premiato il Renate per 15-14, al termine di due tempi regolamentari e due tempi supplementari nei quali, i rossazzurri, hanno messo in mostra un predominio territoriale che li ha condotti per due volti al vantaggio con le reti di Manneh al 12′ e Maccioni al 60′.

Il Catania si è fatto prima pareggiare la rete dell’iniziale vantaggio e poi ha subito la rete del 2-2 a soli tre minuti dal 90′. Sul 2-1, la squadra di Pulvirenti ha fallito alcune occasioni clamorose per archiviare il match, venendo poi beffata nel finale. L’errore decisivo dal dischetto porta la firma di Biondi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*