Cassonetti bruciati nei quartieri di San Giovani Galermo, San Nullo e Cibali: ‘E’ allarme’

Sono tante le zone che mostrano una situazione di estrema emergenza, che da oltre un anno si ripete con una puntualità nei quartieri di Cibali, San Giovanni Galermo, San Nullo e Trappetto Nord. Cassonetti bruciati, contenitori ridotti ad un mucchio di ceneri fumanti con gli abitanti della zona preoccupati per l’incolumità di auto oltre che della salute, visto i fumi dannosi generati dai roghi. Problema questo che, almeno all’apparenza, non trova nessun tipo di spiegazione. Il consigliere della IV Municipalità di Catania Erio Buceti ha raccolto le tante segnalazioni dei residenti e dei commercianti delle aree colpite e chiede un urgente potenziamento dei controlli da parte delle forze dell’ordine. ‘Sin dal primo momento del mio insediamento ho chiesto di posizionare le telecamere nei punti nevralgici per cogliere sul fatto questi delinquenti.

Nella IV municipalità, infatti, non è ancora ben chiaro se tutto questo sia frutto di un preciso disegno criminale, di raid vandalici oppure di una semplice bravata. L’unica cosa certa e che restano i contenitori liquefatti e la spazzatura per la strada. Per tutte queste ragioni lancio un appello ai cittadini di creare una forma collaborazione con le forze dell’ordine, visto che i delinquenti, nelle prossime settimane, torneranno nuovamente alla carica nel tentativo di incendiare altri cassonetti sparsi per l’intera municipalità’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*