Catania, Ancora sanzioni per i posteggiatori abusivi

macchina della polizia

Ulteriore giro di vite sui posteggiatori abusivi. Proseguono, infatti, i servizi di contrasto, disposti dal Questore di Catania dott. Mario Della Cioppa, all’attività dei posteggiatori abusivi che continuano a esercitare la loro attività illegale per le vie del centro cittadino.

Attraverso dispositivi di controllo del territorio “dedicati”, infatti, nella mattinata del 20 febbraio, agenti della Polizia di Stato della Questura e del Reparto Prevenzione Crimine Sicilia Orientale, con il contributo di personale della Polizia Locale, hanno agito ancora, una volta, nell’area di Largo Paisiello e di via Sant’Euplio, dove più spesso sono presenti parcheggiatori abusivi.

Sono stati “colti sul fatto”, e denunciati per la recidiva prevista dall’art. 7 co. 15 bis del Codice della Strada, due catanesi F.S. e M.C., i quali operavano nella via S. Maria La Grande e nel già citato Largo Paisello. Ad essi, vanno aggiunti altri due posteggiatori abusivi, anch’essi individuati come recidivi e quindi denunciati a cura di personale delle Volanti nella giornata del 19 febbraio: si tratta del catanese C.S. e del catenoto M.M., che sono stati sorpresi in via Gambino, all’angolo con la via Paternò, e in piazza G. Verga.

Nei confronti di tutti e quattro i posteggiatori abusivi denunciati, scatterà adesso – come per gli altri casi – l’emissione dell’Avviso Orale, la misura di prevenzione adottata dal Questore in veste di Autorità di Pubblica Sicurezza Provinciale, grazie alla quale, ove venisse riscontrato il perseverare dell’attività illegale specifica ovvero la commissione di ulteriori, diversi reati, potrà essere proposta l’applicazione della più grave misura di prevenzione della Sorveglianza Speciale di P.S.

Nelle more dei controlli ai posteggiatori abusivi, per di più, sono stati condotti accertamenti nei confronti di persone e veicoli, nel cui corso sono emerse altre irregolarità che hanno portato i poliziotti a indagare in stato di libertà il catanese B.I. per il reato di ricettazione, essendo stato fermato e controllato su un ciclomotore di provenienza furtiva che è stato sequestrato. Indagato allo stato libero anche il catanese V.S. per il reato di porto abusivo di oggetti atti a offendere che sono stati rinvenuti, nel corso di un controllo in via S.Euplio, all’interno del suo autoveicolo.

Non sono mancate infrazioni al Codice della Strada, tre per mancanza di copertura assicurativa del mezzo, che hanno portato anche al ritiro di tre carte di circolazione.

Alla citata attività si aggiunge il continuo controllo del territorio esercitato dalle Volanti che, tra il pomeriggio della medesima giornata e la mattinata odierna, hanno sanzionato un altro posteggiatore abusivo che “esercitava” nell’area di piazza Verga e ne hanno denunciato un altro, sempre ai sensi dell’art. 7 co. 15bis del Codice della Strada, il catanese F.A.

I servizi di contrasto al fenomeno dei posteggiatori abusivi continueranno incessantemente e saranno intensificati proprio in previsione dei risvolti penali che tale attività di prevenzione e repressione potrà assumere, atteso che, al crescere delle persone sanzionate, crescerà di pari passo il numero di recidivi passibili di denuncia penale e, quindi, passibili di quell’attività di polizia giudiziaria e di polizia anticrimine che ne potrà determinare l’adozione di provvedimenti di restrizione della libertà personale.

Fonte: Questura di Catania

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*