Catania-Fidelis Andria 1-0: decide Lodi dal dischetto all’ultimo respiro

Il Catania prosegue la propria striscia di successi superando, a fatica, anche l’ostacolo Andria, rivelatosi davvero insormontabile fino al penalty assegnato dall’arbitro all’89’ per un atterramento di Ripa in area e trasformato dal solito Lodi. Bravi i pugliesi a tenere alto il ritmo del gioco e ad impegnare il sodalizio etneo per tutti e due i tempi di gioco, creando anche qualche grattacapo dalle parti di Pisseri.

Una squadra ben disposta in campo, quella di mister Loseto, beffata anche dal palo colpito da Minicucci nella ripresa. Il Catania ha provato a lungo a trovare le chiavi per aprire il fortino della squadra pugliese, ma nonostante il grande lavoro di Russotto e Curiale, le occasioni create non sono state proporzionate alla mole di gioco prodotta.

Poi il rigore liberatorio di Lodi, che ha fatto esplodere il ‘Massimino’ e regalato al sodalizio di Lucarelli, tre punti preziosissimi. Il Catania ha compiuto un deciso passo indietro sul piano della prestazione, rispetto alla sfida casalinga precedente contro il Lecce, ma il successo conquistato all’ultimo respiro contribuirà comunque a fare morale e classifica.

CATANIA-FIDELIS ANDRIA 1-0

CATANIA (3-5-2): Pisseri 6; Aya 6 (dal 21′ s.t. Ripa 6,5), Tedeschi 6,5, Bogdan 6,5; Semenzato 6 (dal 40′ s.t. Esposito s.v.), Caccetta 6,5, Lodi 7, Biagianti 6,5 (dal 21′ s.t. Mazzarani 6), Marchese 7; Russotto 7 (dal 47′ s.t Blondett s.v.), Curiale 6 (dal 21′ s.t. Di Grazia 6).
(Martinez, Lovric, Bucolo, Fornito, Rossetti, Correia). All. Vanigli 7 (Lucarelli squalificato)

FIDELIS ANDRIA (4-3-3) Maurantonio 7; Tiritiello 6, Allegrini 6 (dal 3′ s.t. Barisic 5,5), Rada 6, Curcio 6; Esposito 6 (dal 40′ s.t. Bottalico s.v.), Matera 6, Piccinni 6 (dal 40′ s.t. Pipoli s.v.); De Giorgi 6,5, Scaringella 6,5 (dal 34′ s.t. Croce s.v.), Minicucci 6 (dal 34′ s.t. Celli s.v.).
(Cilli, Paolillo, Di Cosmo, Ippedico, Lattanzio). All. Loseto 6.

Arbitro Schirru di Nichelino 6 (Angotti di Bologna, Baldelli di Reggio Emilia).

Rete: al 44′ s.t. Lodi su rigore.
Note
spettatori 12 mila

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*