Catania, Resistenza a pubblico ufficiale e furto aggravato: arresti e denunce

macchina della polizia

Nel pomeriggio di ieri, personale delle volanti dell’U.P.G.S.P. ha denunciato in stato di libertà per il reato di resistenza a P.U. il minore F.M., classe 2003.

In particolare, gli Agenti, durante l’ordinario servizio di controllo del territorio,  notavano un giovane a bordo di uno scooter Honda SH che, senza indossare il casco protettivo,  imboccava contromano questa via Pavarotti e, pertanto, gli intimavano l’alt Polizia.

Il ragazzo, tuttavia, non ottemperava all’ordinativo impartito e  accelerava al fine di far perdere le sue tracce; dopo alcuni metri, tuttavia, era costretto a rallentare la marcia a causa dell’intenso traffico veicolare, e ciò consentiva ad un poliziotto di bloccarlo afferrandolo per il giubbotto.

Dai successivi accertamenti si appurava che il motociclo, in data  06.01.2010,  era stato sottoposto a fermo amministrativo in quanto guidato dal medesimo ragazzo senza casco e senza patente. Alla luce delle nuove infrazioni al codice della strada, quindi, il motociclo veniva sequestrato in attesa dell’emanazione del successivo provvedimento di confisca.

Inoltre, alle ore 02,40 odierne, un equipaggio di volante, in transito in questa via Fondo Romeo, notava un’autovettura Fiat Punto posteggiata dinanzi ad un cancello che presentava un lucchetto forzato. Insospettiti da ciò, i poliziotti accedevano all’interno della struttura, ove notavano due individui intenti ad armeggiare con arnesi atti allo scasso su una cabina elettrica dell’Enel al fine di asportarne il trasformatore.

Alla vista dei poliziotti, i due ragazzi tentavano la fuga, ma venivano prontamente inseguiti e bloccati dopo pochi metri. Alla luce di quanto accertato, i due ladri, identificati per i catanesi P. A., classe ‘98, e S. L., classe ’96, venivano tratti in arresto per il reato di tentato furto aggravato.

Il S., inoltre, risultando in atto sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari, veniva deferito all’A.G. in stato di arresto anche per il reato di evasione.

Fonte: Questura di Catania

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*