Catania, Rivoluzione Animalista: “Ferire un cane con uno sparo è stato un atto disumano”

rivoluzione animalista

Un cane randagio fa i bisogni davanti l’abitazione, un uomo per tutta risposta gli spara. E’ gravissimo quando accaduto nelle scorse ore a Castiglione di Sicilia, frazione in provincia di Catania, dove un sessantenne è stato denunciato dai carabinieri per maltrattamento di animali per aver ferito con un colpo di carabina un povero e innocente peloso.

Si tratta di un episodio illogico, disumano, che Rivoluzione Animalista condanna con forza, ma che, purtroppo, dimostra ancora una volta quanto siano in crescita tali atti criminali che, anche dietro denuncia, quando si ravvisa il colpevole, nella maggioranza dei casi restano impuniti. Colpa, a nostro giudizio, anche di una giustizia non in grado di valutare oppure insensibile ai maltrattamenti di animali. Nel caso specifico, auspichiamo che sia comminata una pena esemplare al vile uomo che ha sparato al cane di Castiglione di Sicilia. Più in generale, quanto accaduto riaccende i fari mediatici sulla necessità di modificare la normativa nazionale sul maltrattamento degli animali.

Così, in una nota, il segretario nazionale del partito Rivoluzione Animalista, Gabriella Caramanica.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*