Catania, Territorio sotto controllo: i risultati

arrestato pregiudicato
Una volante della polizia

Nelle prime ore di ieri, agenti delle Volanti hanno indagato in stato di libertà E.T., responsabile, insieme a un minore che si trovava con lui, del reato di resistenza a Pubblico Ufficiale.

I fatti si sono svolti intorno alle 02:00, i poliziotti, transitando per questo Corso delle Province, hanno visto due giovani a bordo di un motociclo i quali, accortisi della pattuglia, hanno accelerato bruscamente la marcia, cercando di far perdere le proprie tracce.

Ne è scaturito un inseguimento per le vie cittadine, conclusosi in via Case Rosse, dove i fuggiaschi hanno perso il controllo del mezzo, rovinando a terra.

Non soddisfatti, i due hanno continuato la fuga appiedati, ma sono stati prontamente raggiunti e bloccati. Per sicurezza – benché dopo la caduta si fossero rialzati e rimessi in corsa a piedi – i poliziotti hanno accompagnato i due soggetti in ospedale per un controllo medico; dopodiché, sono stati condotti in Questura e denunciati in stato di libertà per il reato di resistenza a pubblico ufficiale.

E, alla fine, i due hanno svelato il motivo della fuga: il motociclo (che per ciò è stato sequestrato amministrativamente) era sprovvisto di copertura assicurativa.

Nelle prime ore della mattinata, agenti delle Volanti hanno denunciato per i reati di evasione e di possesso ingiustificato di chiavi alterate o grimaldelli M.A., in atto sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. I poliziotti, transitando per via Pardo, hanno notato l’uomo, a loro noto perché sottoposto agli arresti domiciliari e lo hanno fermato e controllato.

A seguito di una perquisizione personale, è stato trovato in possesso di uno “spadino”, un grimaldello utilizzato per forzare la serratura delle auto, che è stato subito sequestrato.

Nel pomeriggio dello scorso 8 maggio, agenti delle Volanti hanno denunciato per i reati di evasione e di furto un cittadino senegalese, il quale, pur essendo agli arresti domiciliari, si era allontanato dalla propria abitazione e aveva tentato di rubare una borsa in un noto negozio di abbigliamento di via Etnea.

Tuttavia, l’uomo non è riuscito a portare a termine il suo proposito perché è stato colto in flagrante e immediatamente bloccato dal personale di una Volante che stava pattugliando la zona. Condotto in Questura, su disposizione dell’A.G., è stata ripristinata la misura degli arresti domiciliari.

Fonte: Questura di Catania

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*