Catania, Tre denunce per ricettazione

Nei giorni scorsi, a seguito di segnalazione da parte di utenti in transito, una pattuglia del Distaccamento Polizia Stradale di Caltagirone, impegnata nel normale servizio di vigilanza del R.A. 15 (Tangenziale di Catania), intercettava due giovani intenti a correre a piedi trafelati lungo la corsia di emergenza.

Bloccati ed identificati per S. G. e G. S. S., gli operatori constavano che i due giovani presentavano mani ed indumenti sporchi di grasso minerale e fornivano versioni inconsistenti in merito alla loro presenza in quelle circostanze di tempo e di luogo.

Dall’immediato raccordo tra la Centrale Operativa Compartimentale e l’omologa della Questura etnea, si accertava che, pochissimi minuti prima, alcuni giovani era fuggiti alla vista di personale della Polizia Provinciale, impegnato nella vicina zona del “War British Cemetery” (Cimitero dei Caduti Inglesi) nella ricerca – tramite localizzazione satellitare GPS – di un’autovettura Fiat “500”, asportata poco prima.

Riunitisi con la pattuglia della Polizia Provinciale, che aveva bloccato un terzo individuo identificato per B. G., gli agenti della Polizia Stradale avevano conferma che i due giovani bloccati poco prima corrispondevano a quelli datisi poco prima alla fuga.

Inoltre, da una bonifica operata nella zona boschiva in cui era maturato il primo intervento, si riscontrava la presenza della predetta autovettura, in via di smantellamento, nonché di altre quattro autovetture ormai smantellate (due Fiat “500”, una Fiat “500X” e una Fiat “Panda”), tutte di provenienza furtiva in conseguenza di specifiche denunce presentate nel corso degli ultimi giorni.

I tre giovani venivano quindi accompagnati in ufficio e, su disposizione del P.M. di turno della locale Procura, deferiti in stato di libertà per il reato di ricettazione.

Fonte: Questura di Catania 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*