Centri scommesse illegali, chiuse 13 agenzie nel Catanese

Nuovi controlli dei militari del comando Provinciale della Guardia di Finanza di Catania, nell’ambito delle attività di contrasto al gioco e alle scommesse illegali, i finanzieri hanno scoperto 13 centri scommesse irregolari individuati nei vari quartieri della città (Librino, Nesima, Zia Lisa, Picanello, San Cristoforo, San Gregorio) nonché in provincia di Catania (Misterbianco, Gravina di Catania, Aci Catena, Aci Castello).

Le operazioni, hanno portato al sequestro di oltre 80 apparati elettronici come computer, modem, lettori ottici, monitor e TV e alle denunce di 13 gestori per esercizio abusivo di pubbliche scommesse sportive, come previsto  per i reati di gioco illecito, la cui normativa prevede una sanzione penale da 6 mesi a 3 anni di reclusione.

In altri interventi, i militari delle Fiamme Gialle hanno scovato dei punti scommesse completamente abusivi, collegati a siti esteri, è privi di concessione governativa, all’interno di esercizi commerciali quali cartolerie o bar. Le ispezioni hanno consentito di identificare oltre 70 persone all’interno delle varie agenzie abusive, tra i quali anche 3 minorenni e diverse persone con precedenti penali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*