Chieste verifiche sulla sicurezza, dopo il camion sprofondato per il cedimento del manto stradale

Dopo il camion sprofondato per il cedimento del manto stradale, avvenuto all’interno del cantiere per la realizzazione della metro sul viale Bolano, l’assessore D’Agata dichiara di non voler creare eccessivo allarmismo. Il consigliere Erio Buceti afferma: ‘I fatti sono sotto gli occhi di tutti, se le conseguenza di questo evento non sono state drammatiche per l’incolumità lo si deve al fatto, che il camion è sprofondato all’interno dell’area delimitata dal cantiere. Chiedo che l’amministrazione comunale faccia chiarezza, sulle modalità e le tempistiche dei lavori che stanno mettendo a dura prova la circonvallazione di Catania.

Nessuno ha dimenticato lo scorso ottobre, quando una parte della rotonda di Monte Po, fu chiusa al traffico per il cedimento di una parte della strada. Qui nessuno mette in discussione l’importanza e l’utilità della metropolitana, ma è altrettanto vero, che occorre fare ulteriori verifiche nel sottosuolo, dove passano cavi elettrici e gas. Oggi, ribadisco che non abbiamo assistito a scenari tragici, solo perché il crollo è stato all’interno del cantiere’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*