Coppia di malfattrici catanesi in manette per aver raggirato una coppia di anziani

Sono scattate le manette per due donne di Catania dopo la scoperta di una truffa perpetrata ad una coppia di anziani. Si tratta di Giovanna Scalora Resizzi di 51 anni e di Fortunata Sesta di 30 anni, già note alla giustizia per precedenti penali. Nel luglio del 2016, raggirando l’anziana coppia, si erano introdotte nell’abitazione appropriandosi di 4 mila euro in contanti.

Le donne avevano contattato la donna della coppia che stava rientrando a casa dopo aver fatto la spesa. Dopo essersi qualificate come dipendenti di una cooperativa locale che si occupa di assistenza domiciliare hanno invitato la vittima a farle entrare in casa allo scopo di compilare dei moduli per l’esenzione del ticket delle medicine e per evitare di pagare la tassa sui rifiuti. Il colpo era stato pianificato attentamente dalle due donne che conoscevano bene le abitudini dell’anziana coppia.

Dopo lunghe e tortuose indagini corroborate dalle riprese delle videocamere di sorveglianza, gli inquirenti sono riusciti a smascherare le due malfattrici, provvedendo all’arresto. E’ stata la polizia di Caltanissetta ad individuare le due donne, facendo scattare le manette.  Dopo le formalità di rito sono state associate al carcere di Piazza Lanza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*