Corteo anti-Renzi dell’11 settembre: 39 denunciati per gli scontri

Sono 39 i manifestanti denunciati che diedero vita a disordini forzando il blocco della polizia nel corso del corteo anti-Renzi che si è svolto lo scorso 11 settembre. Gli scontri avvennero alla fine di Corso Umberto in prossimità dell’incrocio con Via Etnea.

Il corteo partì nel pomeriggio da Piazza Iolanda e proseguì la marcia fino a Villa Bellini. Il video della polizia ha consentito di individuare i 39 manifestanti che seminarono il panico, lanciando contro la polizia aste di legno, sbarre di metallo e bombe carta nel tentativo di forzare il cordone. Azioni che, secondo la polizia, furono pianificate sin dall’inizio.

La denuncia è scattata per 11 militanti di ‘Aleph’ un sodalizio antagonista, 4 appartenenti al collettivo catanese ‘Liberi Pensieri’, 5 ultras del calcio Catania, e altri appartenenti ai centri sociali fra i quali Anomalia, Rialzo di Cosenza e Insurgencia di Napoli. Contestati a vario titolo i reati di resistenza a pubblico ufficiale aggravata e di lesioni aggravate.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*