Dopo le lamentele, riapre l’ufficio anagrafe a San Giovanni Galermo

Dopo le numerose proteste giunte all’amministrazione comunale, è stata disposta la riapertura del servizio anagrafe in Via Don Minzoni a San Giovanni Galermo. La numerosa utenza che risiede nei pressi dell’importante quartiere del capoluogo etneo era stata privata di un servizio essenziale che ha costretto soprattutto i più anziani a doversi spostare di diversi chilometri per poter ottenere certificati, carte di identità e altri documenti.

Dopo le tante lamentele, l’amministrazione comunale ha deciso di riattivare il fondamentale servizio. In una intervista pubblicata sul sito Cataniatoday, il vice presidente della IV municipalità, Giuseppe Zingale, ha voluto esprimere pubblicamente la propria gratitudine per la solerzia dell’amministrazione comunale che ha riconosciuto i gravi disagi arrecati ai residenti di San Giovanni Galermo, riaprendo l’ufficio anagrafe.

‘Molti – ha dichiarato Zingale – considerano San Giovanni Galermo come una sorta di colonia o di estrema periferia da privare di ogni servizio ed infrastruttura. Io sin dal primo momento del mio insediamento nel consiglio circoscrizionale, mi adopero quotidianamente per fare in modo che San Giovanni Galermo possa essere un quartiere più vivibile e sicuro. Ottenuto, quindi, questo importante risultato ci adopereremo, da subito, per proseguire con il piano di lavoro volto a migliorare la mobilità cittadina e dotare il territorio di un parco pubblico pieno di giochi per i bambini’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*