Estradato il ‘Re delle Slot’ catanese, Francesco Corallo: oggi arriverà a Fiumicino

Francesco Corallo, l’imprenditore catanese soprannominato ‘Il Re delle slot‘, arrestato nel dicembre del 2016 nelle Antille Olandesi nell’ambito dell’inchiesta ‘Rouge et Noir’ è stato estradato e arriverà oggi all’aeroporto di Fiumicino, scortato dagli agenti del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia. Dovrà rispondere a vario titolo delle accuse di associazione a delinquere a carattere transnazionale specializzata nel riciclaggio di grosse somme di denaro mediante mancato versamento di imposte sui proventi delle slot machine.

Corallo avrebbe intascato una quantità importante di proventi illeciti maturata mediante numerosi trasferimenti di denaro all’estero al fine di eludere il fisco, coinvolgendo anche noti personaggi del mondo politico ed economico italiano. Si parla di un giro di oltre 200 milioni di euro.
In ragione dei decorsi i termini di custodia cautelare verrà sottoposto alle misure alternative alla detenzione dell’obbligo di dimora, dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria e del divieto di espatrio.

Nella nota vicenda giudiziaria è stato coinvolto anche l’ex leader di AN, Gianfranco Fini e la sua famiglia (la compagna Elisabetta Tulliani). Secondo la tesi dell’accusa, Fini avrebbe intascato 7 milioni di euro per presunti favori legati all’attività politica dell’ex presidente della Camera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*