Ha confessato il responsabile dell’aggressione a Licari: è un ventenne di Picanello

L’indagine sulla brutale aggressione all’Ispettore di Polizia Municipale, Luigi Licari, è ormai ad una svolta. E’ stato individuato il responsabile dell’aggressione che colpì ripetutamente al capo Luigi Licari con un casco. Si tratta di un ventenne residente a Picanello che avrebbe già confessato ogni addebito. Interrogato dal Gip di Catania, ha confermato di avere colpito Licari alla testa, alla presenza dei suoi legali.

Decise di vendicarsi per l’atteggiamento tenuto dall’Ispettore che gli ha negato l’accesso a Via Del Rotolo a bordo del suo ciclomotore, ma ha spiegato di averlo fatto al culmine di una lite. Dopo un primo alterco, il ventenne decise di tornare indietro proseguendo la discussione che sarebbe poi degenerata in una lite con le conseguenze che ben conosciamo.

Ha anche dichiarato di essersi pentito e di non essersi accorto del fatto che l’uomo giacesse a terra, per la presenza di diverse persone. Adesso si attende la decisione del Gip che dovrebbe convalidare il fermo. Il provvedimento è stato emesso dal procuratore Carmelo Zuccaro, dall’aggiunto Fonzo e dal sostituto Di Stefano. Intanto l’ispettore è ancora in coma farmacologico.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*