I catanesi votano in 10.000 per liberalizzare le spiagge libere

Nel referendum lanciato dall’amministrazione Comunale sul profilo Facebook, dopo una disposizione del Sindaco Enzo Bianco che ha ideato un’azione un sondaggio democratico, per rendere partecipi i cittadini nella scelta di azioni e interventi di interesse comune. I catanesi hanno scelto riqualificazione, e liberalizzazione delle spiagge libere comunali. Il sondaggio era stato lanciato lo scorso 4 dicembre chiudendosi ieri. Hanno partecipato al referendum 9.854 catanesi con i seguenti risultati, 4.683 voti (pari al 47,5%) per riqualificazione, liberazione e tematizzazione delle spiagge libere comunali; 4.275 voti (pari al 43,4%) per il restauro della fontana ‘I Malavoglia‘ e riqualificazione piazza Giovanni Verga; 805 (pari all’8,2%) per acquisto arredo urbano e strumenti ludici per riqualificazione parchi giochi, ville, giardini e piazze; 91 (0,9%) per riqualificazione campo di calcio Duca d’Aosta.

La direzione dei catanesi mira a restituire il mare alla città, riqualificando le spiagge libere, attraverso l’abbattimento delle strutture ormai fatiscenti, ricreando le classiche dune sabbiose con la vegetazione tipica mediterranea, tematizzando ogni spiaggia per vari scopi ludici. Per esempio la spiaggia libera n.1 sarà dedicata allo sport, con zone atte per i giochi da spiaggia come beach volley, beach, bocce, soccer, beach tennis e sport acquatici. La spiaggia libera n.2 sarà dedicata alla natura, con aree dedicate ad eventi musicali e culturali. Infine la spiaggia libera n. 3 sarà adibita alle famiglie, con aree attrezzate di barbecue per il libero utilizzo dei bagnanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*