Il M5S di Catania attacca il sindaco Bianco dopo il convegno su Malta: ‘Dia risposte ai giovani’

Fa ancora discutere l’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale di Catania che ha incontrato gli imprenditori catanesi al fine di promuovere investimenti nell’isola di Malta. Dopo i duri attacchi giunti da FDI che ne ha chiesto le dimissioni, è giunta anche la dura presa di posizione del M5S che in un comunicato ribadisce l’inconsistenza delle politiche adottate dalla giunta Bianco per contrastare l’elevatissimo tasso di disoccupazione giovanile del capoluogo etneo.

‘Anzichè dedicare risorse ed energie per creare occupazione a Catania – si legge nella nota ufficiale del M5S – apprendiamo che il sindaco Bianco ha chiamato a raccolta gli imprenditori locali, promuovendo investimenti a Malta. Dovrebbe spiegare ai cittadini catanesi quali sono le iniziative che la sua amministrazione intende adottare per porre un freno alla disoccupazione giovanile ormai dilagante nella nostra città’.

Il M5S ha anche ricordato la carenza di possibilità lavorative per i giovani che risiedono nel capoluogo etneo, ribadita anche da un report pubblicato dall‘Osservatorio Statistico dei consulenti del lavoro. ‘Nel capoluogo etneo – prosegue la nota – lavorano solo 4 cittadini su 10 (il 39,6% della popolazione attiva). Di fronte a questi numeri, il primo cittadino anzichè promuovere iniziative per attrarre capitali si rende artefice di soluzioni che mirano ad incrementare il numero dei giovani catanesi in fuga. Piuttosto che suggerire agli imprenditori catanesi investimenti all’estero, si faccia promotore di iniziative mirate a creare occupazione nella città che amministra e se non è capace si faccia da parte’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*