Inchiesta ’12 Apostoli’: le tre donne arrestate negano gli abusi sessuali

Hanno negato ogni addebito le tre donne arrestate e coinvolte nell’inchiesta denominata ’12 apostoli’ che ha portato anche all’arresto del ‘Santone’ Pietro Alfio Capuana. Fabiola Raciti, Rosaria Giuffrida e Katia Concetta Scarpignato. Alle tre donne sono stati contestati i reati di associazione a delinquere e violenza sessuale aggravata su minorenni.

Interrogate dal Gip di Catania, hanno contestato ogni accusa nei loro confronti, definendo assolutamente falsa la ricostruzione dei fatti della magistratura inquirente, dando una interpretazione diversa al contenuto delle intercettazioni telefoniche inserite negli atti del fascicolo.

Secondo la tesi dell’accusa, le tre donne sottoposte agli arresti domiciliari, avrebbero indotto le ragazzine a cedere alle attenzioni sessuali del ‘padre spirituale’ dell’associazione laica ‘Cultura e ambiente‘. I legali delle tre donne, hanno presentato richiesta di scarcerazione sul quale si esprimerà il Tribunale del Riesame.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*