Inchiesta 12 Apostoli: trovati appunti sui ‘turni’ per soddisfare gli appetiti sessuali di Capuana

Ogni giorno che passa, l’inchiesta sullo scandalo dei ’12 Apostoli’ relativa agli abusi sessuali perpetrati all’interno della setta pseudo religiosa ‘Cultura e Ambiente‘ di Aci Bonaccorsi, si arricchisce di nuovi e raccapriccianti particolari. Una torbida storia di sottomissioni perverse da parte degli adepti nei confronti del santone, Pietro Alfio Capuana.

Eccellenti sono i nomi degli indagati finiti sotto inchiesta, fra i quali anche Rosaria Giuffrida moglie dell’ex assessore regionale Mimmo Rotella. Insieme a Fabiola Raciti e Katia Concetta Scarpignato, la Giuffrida avrebbe recitato un ruolo chiave nell’adescamento di minorenni da ‘sacrificare’ sessualmente al santone della setta, che non si sarebbe fatto scrupoli ad abusare sessualmente delle ragazze, plagiandole.

Nel corso di una perquisizione eseguita presso l’abitazione della Giuffrida, è stato rinvenuto un quaderno nel quale venivano appuntati tutti i “turni” oggetto di indagine, riportanti anche i nominativi delle minori indicate dalle persone offese che hanno vuotato il sacco confessando la turpe vicenda alla polizia postale.

Il ruolo delle donne sarebbe stato quello di indurre le ragazzine, tutte minorenni a soddisfare le pulsioni sessuali dell’uomo, sedicente arcangelo in terra “pervaso dallo Spirito Santo”. Alle giovani ragazze spettava anche il compito di eseguire lavori domestici nell’abitazione di Capuana. Pare anche che una di queste ragazze era stata allontanata dai festeggiamenti di San Valentino, per non essersi sottoposta alle attenzioni ‘particolari’ del Capuana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*