Inchiesta 12 Apostoli: un magistrato avrebbe taciuto gli abusi ?

Un elemento inquietante si aggiunge alla già inquietante inchiesta denominata ’12 Apostoli‘ che ha tolto il velo sugli abusi perpetrati all’interno dell’Associazione Cultura e Ambiente di Aci Bonaccorsi che ha portato all’arresto di Pietro Capuana e delle presunte ‘adepte’ Fabiola Raciti, Rosaria Giuffrida e Katia Concetta Scarpignato.

Alla prima udienza è emerso un colpo di scena, riportato dal sito LiveSicilia. Pare che un magistrato in pensione sarebbe stato a conoscenza degli abusi perpetrati all’interno della setta, secondo quanto emerso nel corso delle udienze e che abbia omesso di denunciare i turpi accadimenti, dove minorenni soggiogate da madri e falsi amici, sono state costrette a intrattenere rapporti sessuali con il santone della comunità.

Addirittura, lo stesso magistrato, avrebbe gestito un luogo che ospitava i ritiri estivi. Secondo lo stesso sito, da alcune verifiche effettuate, non sarebbe emerso che il giudice fosse a conoscenza degli abusi sessuali perpetrati ai danni di minori. Si attendono nuovi sviluppi e altri riscontri sull’agghiacciante rivelazione emerse nel corso delle udienze.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*