Insegnante di Biancavilla indagata per maltrattamenti: schiaffi e offese agli alunni

E’ stata indagata per maltrattamenti nei confronti di minori, un’insegnante di Biancavilla rea di aver tenuto un comportamento offensivo e di aver preso a schiaffi e pugni in testa i propri alunni, stando a quanto emerge dalle contestazioni dell’accusa. L’insegnante di 61 anni è stata anche sottoposta a misura cautelare interdittiva.

L’indagine fu avviata tempo fa dopo le dichiarazioni di alcune persone informate sui fatti che avevano proprio rivelato il comportamento violento e i modi irruenti adottati dall’insegnante nei confronti dei propri allievi. Le intercettazioni ambientali e le videoriprese in classe avrebbero evidenziato la fondatezza delle accuse. In una occasione, le immagini hanno evidenziato gli schiaffi al volto di una alunna e altre metodiche condotte violente e gravemente offensive.

‘In ragione della gravità del reato (considerate la metodicità delle condotte e dal loro carattere violento e offensivo) – si legge in una nota dei carabinieri – della violazione di doveri pubblicistici ed educativi e della mancanza di segni di ravvedimento critico, l’insegnante è stata indagata per il reato di maltrattamenti ed è stata interdetta all’insegnamento per anni uno’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*