La Boldrini in visita a Librino: ‘Qui la gente che si rimbocca le maniche…’

‘Qui a Librino c’è una parte di società attiva che si è rimboccata le maniche’ con queste parole, la presidente Laura Boldrini ha voluto mandare un messaggio chiaro e forte alle istituzioni nel corso della sua visita nel popolare quartiere di Librino, a Catania.

‘Le istituzioni devono andare nelle periferie – ha sentenziato la terza carica dello stato – perché è qui che vive la gran parte delle persone, di solito i più giovani. Io sto facendo questo viaggio per mandare un messaggio chiaro e forte’.

Nel suo tour itinerante verso i quartieri più difficili della penisola italiana, questa volta è toccato a Catania. La Boldrini ha visitato la biblioteca popolare (la Librineria) e poi ha fatto capolino anche sul campo di rugby. Ha esternato, e molto, la presidente della Camera anche in relazione ai recenti fatti che hanno portato all’arresto di alcuni politici siciliani nell’inchiesta di Trapani che ha visto coinvolti anche esponenti del governo attuale:
‘I politici che partecipano alla corruzione – ha ricordato la Boldrini – sono ancora più colpevoli, perché dovrebbero essere all’altezza della fiducia ricevuta dai cittadini. Ma è anche responsabilità dei cittadini prendere le misure consequenziali. Pare che l’inchiesta sia nata proprio dalla denuncia di un funzionario che ha detto no a queste cose. Noi dobbiamo valorizzare chi alza la testa e non sta a questo gioco’.

Oggi, la presidente, continuerà il suo percorso a Catania, visitando anche Torre Leone, che dovrà ospitare in futuro alcuni uffici pubblici. Sarà accompagnata, ancora una volta, dal primo cittadino di Catania, Enzo Bianco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*