La Coop Sicilia annuncia chiusure e licenziamenti: ecco i numeri della crisi del gruppo

Coop Sicilia Spa avvierà un massiccio piano di ridimensionamento del personale oltre alla chiusura di alcuni punti vendita nell’hinterland catanese. Nella comunicazione di Coop Sicilia Spa ai sindacati e all’ispettorato del Lavoro della Regione Siciliana si menziona la possibile chiusura dei punti vendita di San Giovanni La Punta e di Zafferana Etnea mentre si prospetta anche la chiusura degli uffici all’interno del centro commerciale Le Zagare.

Verrà posto in mobilità una parte del personale presente nei punti vendita  ‘Le Ginestre’, Katanè a Gravina e Le Zagare a San Giovanni La Punta. Si paventano anche le possibili chiusure in altri punti vendita sparsi in Sicilia tra i quali quello di Ragusa e Casteldaccia. Una vera mazzata per la già compromessa situazione occupazionale della provincia di Catania, tanto clamorosa quanto inattesa.

La Coop Sicilia ha lamentato un saldo negativo per il 2016 pari a 18.602.000 euro che fa il paio con i 22.438.000 di saldo negativo per il 2015. ‘Tutte le misure adottate non hanno sortito i risultati sperati – ha scritto in una nota Coop Sicilia spa – I dati economici dell’ultimo quinquennio di detti negozi sono piuttosto eloquenti, con una perdita di 102,8 milioni di euro’. Gli esuberi in termini di personale sarebbero circa 270 a fronte di 1068 dipendenti impiegati in Sicilia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*