La Dia esegue decreto del Tribunale di Catania: sigilli a società autotrasporti di Vincenzo Salvatore Rapisarda

Catania: la Direzione Investigativa Antimafia di Catania ha eseguito il decreto di confisca dei beni per un valore di 1,5 milioni di euro nei confronti di Vincenzo Salvatore Rapisarda, imprenditore, già arrestato nel 2015, nell’ambito dell’operazione antimafia “En Plein” perché ritenuto affiliato al clan “Morabito-Rapisarda” di Paternò e poi ancora nell’operazione dei Carabinieri “Vicerè” perché vicino al clan mafioso dei Laudani. Il Tribunale di Catania ha così emesso il provvedimento di confisca su una società e sulle quote di partecipazione di aziende operanti nel settore dell’autotrasporto e disponibilità finanziarie.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*