La vedova Raciti esprime la sua amarezza dopo la scarcerazione di Micale

Sono queste le parole rilasciate dalla vedova dell’ispettore Raciti dopo la scarcerazione di Micale: ‘Accetto la legge, ma non è giusto, chi è condannato deve scontare tutta la condanna, altrimenti non c’è certezza della pena’. Marisa Grasso, vedova dell’ispettore Raciti rivela di avere ricevuto decine e decine di telefonate di colleghi di suo marito aggiungendo: ‘Anche loro sono amareggiati dall’esito giuridico, una condanna deve essere eseguita e una sentenza rispettata.

Altrimenti si rischia di fare perdere la fiducia nella giustizia. Adesso come farò a dire a mio figlio, che aveva sei anni quando è avvenuta la tragedia, che può incontrare per strada uno delle due persone condannate per la morte di suo padre, invece di stare in carcere? Io mi sento sconfitta’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*