L’agguato di Piazza Palestro, forse scaturisce da una lite per la fidanzata

Spostata a domani mattina l‘autopsia di Enzo Valenti, il 21enne ucciso con due colpi di revolver due giorni fa in Piazza Palestro. L’esame autoptico disposto dalla Procura della Repubblica potrebbe fornire nuovi elementi per il proseguo delle indagini, che intanto si muovono su una direzione ben precisa. Sembrerebbe un gesto estremo scoppiato dopo una discussione (accesa) tra ragazzini del rione. Pare che la contesa della fidanzata sia finita con uno dei due rivali in amore a sparare. Forse l’obiettivo sarebbe stato quello di spaventare il giovane Valenti, ma i due colpi esplosi si sono rivelati entrambi mortali. Rimane quindi esclusa la pista della criminalità organizzata.

Gli investigatori della Squadra Mobile di Catania comunque mantengono il massimo riserbo, continuando in maniera capillare gli interrogatori ad amici e conoscenti per poter ricostruire cosa sia accaduto la tragica notte di martedì. Sono stati analizzati anche i filmati della video sorveglianza del bar dell’angolo a pochi passi da dove è stato trovato agonizzante Enzo Valenti. Anche se purtroppo molte delle telecamere installate in piazza Palestro non erano funzionanti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*