Le proteste dei residenti del civico 106 di Via Galermo, lesionato dai lavori per la metro

Gli scavi sotterranei per la costruzione della metropolitana hanno arrecato pregiudizi alle strutture di un palazzo sito in Via Galermo 106 a Catania. Da almeno un anno, gli inquilini hanno lamentato i rischi per i danni provocati, temendo per la propria incolumità.

A tal proposito gli ingegneri della Tecnis hanno assicurato che la situazione è sotto controllo e che i muri verranno sistemati dopo aver messo in sicurezza la struttura stessa del palazzo, fin dalle fondamenta. Una situazione che si sarebbe creata improvvisamente e che avrebbe raggiunto il culmine proprio un anno fa, quando si è aperta una grossa voragine all’interno del cortile condominiale. L’intervento di 28 betoniere cariche di cemento servì a riempire la voragine, ripristinando parzialmente la fruibilità del cortile.

I condomini stanno aspettando da un anno che qualcuno si faccia vivo per mettere in sicurezza lo stabile ma al momento tutto tace, anche da parte della pubblica amministrazione. Le controverse vicende giudiziarie che hanno riguardato la Tecnis hanno ritardato gli interventi e non si sa ancora quanto tempo dovrà passare affinchè il civico 106 possa essere messo in sicurezza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*