Lievi segnali di ripresa per l’ispettore Licari: ecco le ultime dal Cannizzaro

Qualche spiraglio di luce si sta aprendo sulle condizioni dell’Ispettore di Polizia Municipale, Luigi Licari, aggredito il 2 settembre in Via del Rotolo da un 22enne per futili motivi. L’ospedale Cannizzaro, in una nota ufficiale, ha reso noto che oggi ‘sono stati registrati lievi segni di ripresa, con recupero della coscienza e con risposta agli stimoli esterni’. Un lieve miglioramento che lascia ben sperare sul possibile scioglimento della prognosi che rimane ancora riservata.

‘Agli iniziali tentativi di svezzamento dal respiratore – si apprende dal Cannizzaro – ha presentato respiro spontaneo. Lo stato clinico generale, pur nella severità del quadro neurologico, mostra apprezzabili miglioramenti’. Licari è ricoverato dal 2 settembre nell’unità operativa di anestesia e rianimazione. Per lungo tempo le sue condizioni sono rimaste stazionarie dopo un intervento chirurgico alla testa.

Intanto prosegue l’inchiesta condotta dalla procura di Catania, che ha già provveduto all’arresto di un 22enne residente a Picanello che avrebbe confessato di aver colpito Licari ‘al culmine di una rissa’. Si cercano ancora eventuali complici che avrebbero aiutato l’aggressore nella fase di colluttazione con l’ispettore.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*