Lo Monaco attacca il Prefetto di Napoli sui divieti ai tifosi rossazzurri: ‘Playoff falsati’

Oggi è il gran giorno di Juve Stabia-Catania, la sfida del Menti che deciderà quale delle due contendenti accederà al turno successo dei playoff per la promozione in serie B. La vigilia della sfida tra le Cavallette campane e il sodalizio etneo è stata contrassegnata dalle aspre polemiche per la decisione del Prefetto di Napoli che ha vietato la vendita dei tagliandi ai residente della Regione Sicilia.

Una decisione che, oltre ad aver mandato su tutte le furie i tifosi rossazzurri, è stata duramente contestata dall’ad del Catania, Pietro Lo Monaco: ‘La cosa più comoda per il prefetto e il questore – ha dichiarato il dirigente rossazzurro al sito Itasportpress – è stata quella di vietare ai tifosi del Catania di assistere alla partita più importante della stagione. Si è inficiato in maniera marcata e vergognosa il valore dei play off visto che una squadra non potrà avere il sostegno dei propri tifosi. Al danno anche la beffa con la Juve Stabia che farà occupare la curva riservata ai tifosi ospiti da tutti i ragazzi del loro settore giovanile’.

Lo Monaco ha parlato apertamente di ‘ostracismo’ nei confronti dei tifosi rossazzurri, ‘una mutilazione’ che la città di Catania non avrebbe meritato. L’amministratore delegato ha giudicato, altresi, ‘assolutamente immotivata’ la decisione del Prefetto che falserebbe anche l’esito dello stesso campionato in una fase cruciale della stagione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*