Mafia, maxi sequestro di beni a imprenditore del calcestruzzo contiguo ai Santapaola

La Dia di Messina ha proceduto alla confisca di un immenso patrimonio da 28 milioni di euro ad un noto imprenditore che opera nel ramo del movimento terra e della produzione di calcestruzzo. L’uomo avrebbe intrecciato rapporti con le principali famiglia mafiose di Messina e Catania fra le quali anche quella legata al boss Nitto Santapaola.

Il patrimonio sequestrato è composto da aziende, fabbricati, terreni, veicoli e titoli finanziari. E’ stato il tribunale di Messina a disporne il sequestro. In mattinata si svolgerà l’attesa conferenza stampa nella quale verranno svelati ulteriori dettagli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*