Mafia, morto Sebastiano Laudani: il questore dispone il divieto per i funerali pubblici

Si terranno solo in forma privata, i funerali di Sebastiano Laudani, lo storico capo del clan Laudani, conosciuto come ‘Mussi di Ficurinia’, deceduto per cause naturali nella giornata di giovedi 10 agosto. Il Questore di Catania ha negato i funerali pubblici con un apposito provvedimento di divieto, diponendo anche che le esequie avvenissero in forma assolutamente privata presso la cappella cimiteriale, senza alcun corteo o manifestazioni esterne.

In passato, Sebastiano Laudani era stato condannato per reati gravissimi, come omicidio, estorsione e associazione a delinquere di stampo mafioso. Al momento del decesso, Laudani si trovata agli arresti domiciliari ottenuti a causa dei gravi problemi fisici di cui soffriva. Il clan Laudani è storico alleato dei Santapaola, protagonisti insieme della guerra di mafia scatenatasi negli anni ’90 contro il clan dei cursoti e del boss Cappello -Pillera.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*