Mafia, nuova retata smantella la cupola dello spaccio a San Giovanni Galermo e San Cristoforo

La Procura di Catania ha inferto un nuovo colpo al clan Ercolano – Santapaola. Altri 26 affiliati al clan mafioso sono finiti in manette, anche se molti di questi erano già detenuti per reati analoghi. Per tutti le accuse sono a vario titolo, dall’associazione mafiosa, al possesso di armi, traffico di stupefacenti ed estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’inchiesta segue a ruota la precedente retata che un anno fa smembrò l’organizzazione dedita al traffico di sostanze stupefacenti nell’inchiesta denominata ‘Carthago’ e che vide in manette Andrea Nizza, l’uomo che aveva il controllo del traffico di droga a San Cristoforo e San Giovanni Galermo.

La nuova retata denominata ‘Kronos’ ha smantellato il triumvirato di Cosa nostra che oltre a Nizza, vedeva protagonisti Marcello Magrì e Francesco Santapaola, nipote di Nitto.

Ecco tutti i nomi delle persone sottoposte a misure detentive: Massimo Amantea, Francesco Belviso, Salvatore Bonanno, Giuseppe Boncalvo (già detenuto), Carlo Burrello (già detenuto), Domenico Contarini, Antonio Cristaldi, già detenuto, Sebastiano Grasso, Rosario Lombardo (era ai domiciliari), Marcello Magrì (già detenuto), Natale Nizza, Natale Dario Nizza (già detenuto), Salvatore Nizza (già detenuto), Giuseppe Pastura, Francesco Pastura (già detenuto), Francesco Pinto (già detenuto), Vito Romeo (già detenuto), Arnaldo Santoro (già detenuto), Biagio Saputo, Francesco Santapaola (già detenuto), Francesco Scuderi (già detenuto), Giuseppe Vinciguerra (già detenuto), Giuseppe Scaletta (già detenuto).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*