Nuovo palazzo di Giustizia: il sopralluogo del sindaco e del presidente della Corte d’Appello

Si è svolto nella giornata di ieri il sopralluogo presso la futura sede del Palazzo di Giustizia di Catania che sorgerà nel vecchio Palazzo delle Poste sito in Viale Africa. Il primo cittadino,  Enzo Bianco, in compagnia del presidente della Corte d’Appello di Catania, Giuseppe Meliadò hanno visitato i locali che ospiteranno gli uffici giudiziari per sondarne lo stato dei luoghi e la pulizia straordinaria che è stata già eseguita per consentire l’accesso ai tecnici del Genio Civile che dovranno avviare il progetto di ristrutturazione dell’edificio.

Al sopralluogo hanno preso parte anche l’assessore Rosario D’Agata, il presidente della Multiservizi Giovanni Giacalone e Rosario Marino, responsabile degli interventi speciali.

Era fondamentale completare la pulizia di questo edificio amplissimo e funzionale – ha dichiarato il presidente della Corte d’Appello – è grazie alla collaborazione con il Comune, siamo giunti a buon punto.

Purtroppo – ha avuto modi di ricordare Bianco ai giornalisti presenti – l’ex Palazzo delle Poste, tra promesse mai mantenute, è rimasto per troppi anni abbandonato. Adesso sono stati stanziati finanziamenti, per un totale di 40 milioni di euro per questo ringrazio per quanto fatto finora il presidente della Regione Crocetta e gli assessori alle Infrastrutture Torrisi e Pistorio.

Il primo cittadino catanese ha anche difeso la propria scelta di affidare ai dipendenti comunali il compito di effettuare la pulizia dei luoghi per evitare un ulteriore aggravio a spese dei contribuenti:

Una ditta privata ci aveva chiesto 430.000 euro per pulire il Palazzo. Abbiamo preferito far lavorare i dipendenti comunali. Sono stati asportati vecchi abiti, mobili, suppellettili di ogni tipo, materassi, cuscini.E’ stata anche completata l’opera di disinfestazione e derattizzazione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*