Mercoledi Catania abbraccia Vincenzo Montella: l’incognita del manto erboso del Cibali

Una foto di due settimane fa non lasciava presagire nulla di buono a proposito del manto erboso dello stadio Cibali in vista dell’amichevole di lusso tra Milan e Betis Siviglia in programma mercoledi 9 agosto allo stadio Massimino. Le chiazze evidenti dovute anche alla siccità di questi giorni, dipingevano un quadro a tinte fosche e subito è scattato il rimpallo di responsabilità tra amministrazione e Calcio Catania.

‘La manutenzione del terreno è carico della società rossazzurra – aveva tuonato il responsabile della Direzione Sport e Turismo del Comune, Roberto Marzà – per effetto di una transazione registrata negli anni passati. Il nostro compito è solo quello di controllare che il lavoro venga svolto nel modo corretto’. E’ chiaro che, soprattutto nelle stagioni calde, la manutenzione deve essere svolta con maggiore cura proprio per evitare che il manto erboso possa subire gravi pregiudizi.

Per questo motivo, il Calcio Catania ha imposto gli ‘straordinari’ ai propri giardinieri per ripristinare il manto erboso in vista della sfida di stasera al Cibali. Le condizioni del campo hanno indotto il Calcio Catania a rinviare la sfida contro la Sicula Leonzio che avrebbe dovuto segnare il debutto del nuovo Catania sul proprio stadio. Mercoledi, lo stadio dovrebbe presentarsi in condizioni accettabili, per ospitare il ritorno di Vincenzo Montella nella città che ha segnato il suo ‘battesimo di fuoco’ con il calcio che conta.

‘Sono convinto che i supporters rossazzurri accorreranno in massa per abbracciare Vincenzo Montella’ ha dichiarato Pietro Lo Monaco alla vigilia di questo evento internazionale. ‘Un evento di eccezione’ è stato il commento del primo cittadino, Enzo Bianco. Si prevede una discreta presenza di pubblico. C’è ancora tempo per acquistare i biglietti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*