Paternò, trovato un mini arsenale sotterrato in un terreno abbandonato.

Un mini arsenale, sotterrato in un terreno abbandonato che, con molta probabilità, era nella disponibilità del clan Alleruzzo-Assinnata, dei santapaoliani a Paternò. Il ritrovamento è stato eseguito dai Carabinieri di Paternò, che sono andati a scavare in contrada Tre case, al confine tra il Comune di Paternò e quello di Belpasso. L’individuazione delle armi fa supporre che a indicare l’area sia stata una soffiata fatta da qualche pentito, il cui nome rimane per il momento riservato.

Il sacco è stato trovato in un terreno abbandonato confinante con la linea Fce, dove all’interno c’era una pistola semiautomatica calibro 7,65, con la matricola abrasa, completa di caricatore e un fucile a canne mozze marca Bernardelli calibro 12, risultato rubato in una abitazione di Aci Catena il 28 luglio 2012. All’interno del sacchetto vi erano anche una confezione di 27 cartucce calibro 7,65 e sei cartucce calibro 12 marca Caccia rc30, sei cartucce calibro 12 marca Winchester, due cartucce calibro 12 marca Fiocchi. Fucile e pistola nei prossimi giorni saranno inviati al reparto di scientifica di Messina, per gli esami tecnico-balistici che potrebbero stabilirne l’eventuale utilizzo in precedenti occasioni malavitose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*