Professionista catanese abbandona il figlio minorenne a Fontanarossa e prende il volo

Un incredibile episodio è accaduto alcuni giorni fa presso lo scalo etneo di Fontanarossa dove un professionista catanese ha abbandonato il figlio 14enne proprio all’interno dell’aeroporto. Il fatto è stato segnalato da un’assistente aeroportuale. Tempestivo l’intervento del personale dell’Ufficio Polizia Frontiera di Catania che ha provveduto a dare il soccorso al minore.
A.G., queste sono le iniziali del professionista, stando alle risultanze delle indagini, era in partenza insieme al figlio per la Grecia, avendo saputo che il figlio non sarebbe potuto partire a causa del documento scaduto, lo ha lasciato sul posto, prendendo l’aereo non prima di aver inveito contro l’assistente che si era dimostrato inflessibile.

La polizia di frontiera ha immediatamente preso in consegna il ragazzo, dandone informazione all’autorità giudiziaria competente. Il 14enne è stato poi prelevato dalla madre che lo ha riportato a casa. Secondo quanto scaturito dalle indagini, i due genitori erano separati e il padre, avendo in quel periodo in consegna il minore, ha deciso ugualmente di proseguire il proprio viaggio abbandonando il figlio in aeroporto. L’uomo, ora, dovrà rispondere davanti ad un tribunale per il reato di abbandono di minori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*