Prostituzione, firmata l’ordinanza: multe salate anche per i clienti

Sul sito del Comune di Catania è stato pubblicato un Comunicato Stampa nel quale il primo cittadino, Enzo Bianco, ha annunciato di avere firmato l’ordinanza mirata a contrastare il fenomeno della prostituzione su strada, ma anche a reprimere la condotta di coloro che si fermano per contrattare con le prostitute. Le sanzioni amministrative che verranno irrogate a coloro che violeranno l’ordinanza andranno da un minimo di 200 euro fino a 300.

‘Faremo multe salate sia a chi esercita la prostituzione su strada ma anche ai clienti che si fermano con la macchina’ ha commentato Enzo Bianco che ha annunciato l’entrata in vigore dal 2 maggio del provvedimento che tutelerà la sicurezza urbana e cercherà di porre un freno alla piaga della prostituzione. Sul testo dell’Ordinanza si legge che ‘è fatto divieto a chiunque, nelle aree, nei luoghi pubblici, spazi aperti o visibili al pubblico di porre in essere, comportamenti diretti, in modo non equivoco, ad offrire prestazioni sessuali a pagamento; che è fatto divieto, inoltre a chiunque di consentire o invitare la salita sul proprio autoveicolo al fine diretto e non equivoco di contrattare, concordare prestazioni sessuali; è altresì fatto divieto di intrattenersi con soggetti che esercitano l’attività di meretricio su strada  al fine diretto e non equivoco di contrattare e concordare prestazioni sessuali‘.

Ecco le aree interessate dall’ordinanza

L’ordinanza riguarda nello specifico alcune vie della città, comprese anche le aree adiacenti. Sono interessate piazza Europa, Circonvallazione zona est nei tratti di viale Ulisse e viale Andrea Doria, Lungomare Zona San Giovanni Li Cuti, viale Africa, piazza dei Martiri, via VI Aprile, via Luigi Sturzo, corso Martiri della Libertà e vie limitrofe, via Marchese di Casalotto, via Dusmet, via Cristoforo Colombo, via Domenico Tempio, via Acquicella Porto, rotatoria Faro Biscari.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*