Pubbliservizi, Enzo Bianco: ‘Avevamo intuito tutto, ora cambiamento radicale’

Il sindaco di Catania, Enzo Bianco, non ha voluto far mancare il proprio punto di vista sulla vicenda di corruzione che ha travolto la Pubbliservizi di Catania. Sul proprio profilo social ha evidenziato proprio come la sua amministrazione ha denunciato in passato, in modo chiaro, le ‘numerose irregolarità riscontrate’ nel bilancio 2015 che venne per questo bocciato. ‘Ci siamo mossi – ha scritto Bianco su Fb – per porre rimedio attraverso le nostre specifiche competenze ed abbiamo iniziato un’azione di #cambiamento radicale anche per tutelare l’azienda ed i lavoratori. Sono certo che la capillare azione investigativa porterà alla luce ulteriori irregolarità nella gestione dell’organizzazione, per individuare i soggetti coinvolti in malaffare e restituire dignità agli onesti lavoratori’.

Il primo cittadino catanese ha ringraziato la Procura di Catania e la GdF, per aver smascherato una sorta di ‘gestione familiare’ della Pubbliservizi ai danni dell’interesse collettivo. ‘I fatti di oggi – conclude Bianco nel suo post – confermano che abbiamo percorso la strada giusta e continueremo a procedere con ancora più serenità lungo il percorso del cambiamento, del risanamento e del rilancio economico di Pubbliservizi al cui interno sono state estirpate le mele marce per dare possibilità alla stragrande maggioranza dei lavoratori onesti di operare nella massima tranquillità’.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*