Pubbliservizi, fumata bianca per la proroga del contratto di servizio: le parole di Bianco

Pubbliservizi sarà salvata. E’ questa la promessa fatta ai lavoratori da parte del sindaco di Catania, Enzo Bianco, dopo aver confermato agli stessi di aver firmato la proroga del contratto di servizio che lega la stessa società al Comune di Catania. Si è concluso, dunque, con una fumata bianca l’incontro a Palazzo Minoriti, con il prefetto Silvana Riccio, organizzato proprio per scongiurare i licenziamenti e il fallimento dell’azienda.

Soddisfazione è stata espressa anche da parte del segretario generale della Cgil, Giacomo Rota, che ha parlato anche a nome di tutte le altre sigle sindacali. Al vertice convocato dalla Prefetto, coadiuvata dal vicecapo di gabinetto Domenico Fichera, hanno preso parte il sindaco della Città Metropolitana, il presidente di Pubbliservizi Silvio Ontario e il ragioniere generale dell’ente, Francesco Schillirò e le parti sociali coinvolte.

‘La problematica di Publiservizi – ha dichiarato Bianco – si innesta in quella più generale della Città Metropolitana. Negli ultimi quattro anni infatti sono stati effettuati veri e propri prelievi forzosi pari a circa duecento milioni di euro. Inoltre ci sono state riduzioni dei trasferimenti per 33 milioni in un anno. Come Presidente del Consiglio Nazionale dell’Anci, sono intervenuto a livello centrale per segnalare questa inaccettabile situazione. Per di più, finora, la Regione non ha ottemperato a nessuno degli impegni presi nei confronti della Città Metropolitana. E per onorarli occorreva non certo una legge, ma un semplice atto amministrativo. Inoltre, dei 21 milioni di euro distribuiti di recente a Città Metropolitane e Liberi consorzi di comuni, a Catania sono giunti appena duecentomila euro: una cosa inaudita. Insomma, ottenendo le somme che ci spettano sarà più agevole sostenere Pubbliservizi. Va detto però che una cosa sono le risorse della Regione, un’altra le cose che possiamo fare noi e subito’.

Poi la promessa della firma della proroga del contratto di servizio: ‘Firmerò il decreto di proroga fino al 31 dicembre con l’impegno di rinnovarlo per i tre anni successivi’. Il primo cittadino è stato quasi ‘osannato’ dai lavoratori che attendevano con ansia buone nuove nella sede antistante la Prefettura.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*