Rapina aggravata e resistenza a pubblico ufficiale: arrestato pluripregiudicato

volanti della polizia di notte

La Polizia di Stato ha arrestato il pluripregiudicato catanese C. G.(classe 1987) per rapina aggravata e resistenza a P.U. in concorso con altro soggetto non ancora identificato.

Nella nottata odierna, alle ore 03:35 circa, personale delle volanti veniva inviato in viale Kennedy, a seguito di segnalazione di rapina in atto ai danni di un bar da parte di due individui entrambi con il volto travisato ed uno armato di pistola.

Mentre più equipaggi di volante si recavano sul posto, il richiedente dell’intervento riferiva che i due rapinatori, dopo aver asportato il denaro dalla cassa e numerosi pacchi di sigarette, si erano dati alla fuga a bordo di un’autovettura dirigendosi verso il Faro Biscari.

Diramata la nota via radio, una volante riusciva ad intercettare la predetta auto con a bordo due individui che proveniva dal viale Kennedy e non si fermava all’Alt Polizia.

Iniziava, un lungo inseguimento per le vie del quartiere San Cristoforo che terminava in via Cordai, ove i due soggetti, arrestata la marcia, scendevano dall’autovettura tentando di fuggire appiedati; ma, uno dei due veniva bloccato.

All’interno dell’auto venivano rinvenuti n.163 pacchi di sigarette (restituiti al proprietario del bar), una pistola a salve con tappo rosso marca Bruni mod.92, calibro 8, munita di caricatore vuoto utilizzata per compiere la rapina, passamontagna e cappelli con visiera, mentre il denaro poco prima asportato dall’esercizio commerciale era rimasto in possesso del complice datosi alla fuga.

Il C., sottoposto peraltro alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale, veniva arrestato per i reati di rapina aggravata e resistenza a P.U. in concorso con altro soggetto non identificato e denunciato per inosservanza degli obblighi inerenti la misura di prevenzione gravante su di lui.

Informato il P.M. di turno, disponeva che l’arrestato venisse associato alla Casa Circondariale di Piazza Lanza in attesa dell’udienza di convalida davanti al G.I.P.

Fonte: Questura di Catania 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*