Rissa alla ‘Fera o Luni’: le opposte tesi dei senegalesi e di Orazio Salice

L’unico indagato, al momento,  per la rissa alla ‘Fera o luni‘ di Catania continua a rimanere Orazio Salice, classe 1962, che gestisce una bancarella nella quale vende scarpe. E’ lui l’uomo che sarebbe salito sul furgone bianco che ha ingranato la marcia, facendo prima marcia in avanti travolgendo la merce presente innanzi e poi fatto marcia indietro, rischiando di arrotare altri soggetti che partecipavano alla rissa.

La tesi dell’avvocato di Salice, Dario Mori, è quella secondo la quale il suo assistito, in preda al panico, stava cercando di fuggire. Secondo la ricostruzione fornita da un gruppo di senegalesi agli inquirenti, la rissa sarebbe scoppiata attorno alle ore 13,30, quando ormai gli operatori commerciali stavano smontando le bancarelle. Secondo la loro tesi, a generare la rissa sarebbero state alcune frasi offensive rivolte loro dal Salice, accusato di razzismo.

Secondo la loro tesi, l’uomo avrebbe dato sfogo alla propria frustrazione perchè gli affari si sono ridotti e avrebbe cercato di scaricare i mancati guadagni sui senegalesi rei di concorrenza illecita. Al noto mercato di Catania, gli affari sembrano segnare il passo ormai da diverso tempo. Un po’ per colpa della crisi, un po’ anche per colpa della presenza di molti abusivi che aumentano la quantità di offerta a fronte di una domanda sempre meno nutrita.

Il Salice, in un momento di rabbia, secondo la tesi degli accusatori, avrebbe ‘lanciato un pezzo di bancarella’ scatenando la risposta violenta degli uomini di colore. Secondo la tesi difensiva, sarebbero stati gli operatori commerciali stranieri a scatenare la baruffa, non consentendo all’uomo di poter uscire col furgone dopo essere stati invitati più volte a spostarsi. Nel tentativo di spostare il furgone, il Salice avrebbe cercato solo di tutelare l’unico mezzo a disposizione per lavorare, temendo che venisse danneggiato. Salice ha anche smentito categoricamente le accuse di razzismo. Adesso spetterà agli inquirenti accertare la dinamica dei fatti. La rissa scatenata, non ha causato feriti gravi. Solo un senegalese avrebbe riportato contusioni alla coscia ma non si sarebbe presentato al Pronto Soccorso per farsi refertare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*