Salute pubblica: denunciate quattro persone: Sversavano nel terreno le acque reflue

denunciato bracconiere
I Carabinieri della Stazione di Macchia di Giarre, coadiuvati dai colleghi del Nucleo Operativo Ecologico di Catania, hanno denunciato quattro persone, di cui i due proprietari (padre e figlio), il gestore e un operaio dell’autolavaggio, poiché ritenuti responsabili della violazione delle norme ambientali inerenti gli scarichi non autorizzati e la tutela delle acque dall’inquinamento.

I militari, nell’ambito dei controlli in materia di tutela ambientale, hanno avuto accesso ai locali dell’autolavaggio, lo “Speedy Wash” di via Della Regione 94, dove si è potuto accertare come l’impianto, oltre ad essere sprovvisto dell’autorizzazione allo scarico delle acque reflue, sversava le stesse, derivanti dal lavaggio dei veicoli, senza alcun controllo e depurazione, direttamente nel terreno limitrofo sempre di proprietà dei due congiunti.

Il fondo agricolo e l’autolavaggio sono stati sottoposti a sequestro.

Fonte: Comando Provinciale di Catania

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*